Ti piacerebbe avere delle piante sempre sane e rigogliose? Nessun problema! Anche se non hai il pollice verde, ci sono alcuni trucchi fai da te utili a tutti per andare a colpo sicuro.

Innanzitutto, occorre tenere presente che per crescere dentro o fuori casa, e in seguito fiorire e produrre frutti colorati o meravigliosi fiori, le piante hanno bisogno di essere concimate. Tuttavia, a volte capita che i concimi in vendita non solo siano troppo costosi, ma comportino anche dei rischi per la salute.

Come si dice spesso, “chi fa da sé fa per tre” e proprio sulla base di questo monito vorremmo mostrarti come creare dei fertilizzanti fai da te privi di prodotti chimici da utilizzare comodamente per le tue piante.

Continua la lettura nelle prossime pagine per scoprire quali sono i cinque concimi più adatti a favorire la crescita delle piante e a prevenire gli eventuali attacchi da parassiti esterni.

5) La cenere

La cenere derivata dal legno bruciato è un fertilizzante efficace e concentrato. Per prima cosa, consigliamo di setacciarla e di separare la parte più fine dai pezzetti più consistenti. Un chilo della cenere più fine andrà mischiata a dell’acqua per ottenere una sorta di liquido grigiastro con il quale si procederà all’irrigazione dei fiori o degli arbusti. I pezzi di scarto della cenere potranno infine essere collocati attorno al perimetro delle piante, interrandoli di poco. La cenere ha proprietà straordinarie anche per combattere differenti malattie e gasteropodi, come ad esempio le lumache.
Contro le malattie: mescolare la cenere all’acqua fino a ottenere una pasta untuosa con la quale cospargere il tronco degli alberi da frutto.
Contro i gasteropodi: spargere la cenere ai piedi delle piante colpite dagli insetti così da tenerli a debita distanza.

Cenere sparsa ai piedi di un albero

4) I fondi di caffè

Ricchi di azoto e fosfato, i fondi di caffè sono molto utili alla crescita delle piante e possono essere tranquillamente mescolati al terriccio. Inoltre, essi vi aiuteranno a ottenere una fioritura più rigogliosa, a scacciare i vermi che attaccano le radici e a tenere lontane le mosche che saranno infastidite dal suo odore.

Alcuni fondi di caffè in un piattino

3) La buccia di banana

Forse non ci crederete, ma la buccia di banana non serve solo a fare scivolare la gente! Ricca di potassio, dona alle piante un eccellente stimolo alla crescita, oltre che a migliorare il colore del fogliame. Per un effetto migliore, è consigliato tagliuzzarla a piccoli pezzetti e interrarla ai piedi degli arbusti. La buccia di questo frutto è particolarmente apprezzata dalle rose, anche se tutte le specie di vegetali ne gradiranno la presenza. Oltre a ciò, la buccia di banana può essere utilizzata anche in altri modi.

Una buccia di banana mischiata al terreno

2) I gusci d’uovo

Anche i gusci d’uovo rientrano nella cerchia dei concimi ad alta efficacia. Una volta fatti seccare al sole, possono essere sbriciolati con l’aiuto di un mattarello e infine mescolati al terriccio. I gusci d’uovo non sono solo utili contro i gasteropodi, ma scacciano anche le formiche e i vermi del porro.

Alcuni gusci d

1) L’acqua di cottura

Incredibile ma vero! L’acqua di cottura delle uova, dei legumi o della pasta è un altro esempio di fertilizzante naturale. Ovviamente, prima di utilizzarla per irrigare, bisognerà lasciarla raffreddare. I suoi sali minerali hanno la proprietà di stimolare la crescita delle piante. Attenzione, perché buttare l’acqua calda sulle piante è invece un rimedio casalingo per eliminare le erbacce!

Della pasta che cuoce in una pentola