Pulizia della casa: croce e delizia per ogni donna. Pulire, lavare, asciugare, tutte attività che si devono svolgere regolarmente per mantenere in ordine il proprio focolare domestico.

La pulizia dei vetri è una di quelle cose che si trascurano più spesso. Un po’ perché ci si dimentica, un po’ perché è faticoso ma soprattutto perché è difficile farli risplendere come vorremmo, anche utilizzando un detergente per vetri apposito.

Per non fare troppa fatica, sarebbe bene pulirli con frequenza e prima di passare al vero e proprio lavaggio è consigliabile togliere l’eccesso di polvere con un piumino e procedere con la detersione con acqua, panno per vetri e altri ingredienti naturali che troverete in casa.

Un consiglio generale: anche l’acqua con troppo calcare può rendere i vetri alonati. Quindi, è meglio utilizzare l’acqua distillata rispetto a quella del rubinetto. In questo modo tutti i vetri risplenderanno senza troppa fatica e lo sporco aderirà meno facilmente, lasciando i vetri puliti più a lungo.

5) Acqua calda o alcool e giornale

Dopo aver finito di pulite i vetri si possono notare dei fastidiosi depositi di polvere o di pelucchi. Nessun problema. Invece di utilizzare un panno sarà più appropriato un foglio di carta di giornale. Infatti, la carta del quotidiano contiene del piombo ed è una soluzione economica per rendere i vetri perfettamente puliti. Inumidendo il foglio con acqua calda o alcool otterrete una soluzione naturale ed economica perfetta per far risplendere tutto. L’alcool a differenza dell’acqua asciuga più rapidamente, quindi per un risultato perfetto in metà tempo è consigliabile l’utilizzo di quest’ultimo.

Pulire vetri con giornale

4) Acqua calda, bicarbonato, succo di limone e alcool

Per i vetri particolarmente sporchi sarà necessario una soluzione naturale davvero potente. Il mix da preparare in casa è molto semplice e sarà l’alternativa adatta alle superfici più macchiate. All’interno di uno spruzzino si dovranno mischiare: l’acqua calda, del detersivo per i piatti, del bicarbonato, qualche goccia di succo di limone e poco alcool. Dopo aver mischiato energicamente la soluzione spruzzate il tutto sul foglio di carta del quotidiano. In questo modo riportare i vetri allo splendore iniziale non sarà un lavoro troppo faticoso.

Lavare i vetri succo di limone

3) Aceto bianco e panno in microfibra

L’aceto è uno dei migliori alleati naturali per la pulizia della casa e anche in questo caso farà al caso nostro. Infatti, essendo un potente sgrassatore sarà in grado di eliminare tutti gli aloni sui vetri con l’aiuto di un panno in microfibra. Prima di procedere al lavaggio è necessario spolverare lae superfici e solo successivamente lavarle con l’aceto. Per preparare questa soluzione l’occorrente è un bicchiere di aceto bianco da aggiungere a un litro di acqua. Se non si dispone di un panno in microfibra sarà possibile sostituirlo con un pezzo di stoffa in cotone.

lavare vetri aceto

2) Acqua, ammoniaca e giornale

Anche l’ammoniaca è un valido detergente fai da te per pulire in modo perfetto i vetri di casa. Basterà aggiungere un tappo di liquido ad un litro di acqua e con l’aiuto di un giornale si riusciranno a togliere tutti gli aloni. Procedete sempre con movimenti circolari e dove necessario ripassare una seconda volta.

Lavare i vetri ammoniaca

1) Regola generale

Evitate sempre di lavare i vetri quando ci batte direttamente il sole, perché il riflesso della luce vi impedirebbe di capire quali sono gli aloni da eliminare. Per un effetto che duri il più a lungo possibile, ricordatevi di abbassare sempre gli avvolgibili in caso di pioggia e non aspettare mai troppo a lungo di pulirli.

lavare i vetri senza sole