L’acqua è una risorsa preziosa e sempre più rara, ecco perché non sprecarla è diventata una priorità alla quale nessuno può più sottrarsi.

Gran parte dell’acqua che viene utilizzata per la coltivazione viene sprecata poiché evapora con il sole, ma oggi vi mostriamo una forma di irrigazione più sensibile ed economica: l’irrigazione a goccia solare.

Lo scopo è di fornire un sistema efficiente e semplice da installare, che favorisca un aumento della produzione diminuendo lo spreco d’acqua.

L’irrigazione a filtraggio solare, che proprio grazie alla sua accessibilità è impiegato sia in agricoltura sia per uso domestico, utilizza l’energia del sole come motore del movimento e distillazione dell’acqua.

Inoltre il sistema permette di ottenere acqua distillata, ottimale per le piante.via: ecoinventos

L’installazione non potrebbe essere più semplice: una bottiglia normale tagliata a metà sormontata da una molto più grande, anch’essa divisa a metà.

Il recipiente più piccolo va mantenuto sempre pieno d’acqua.

Le due bottiglie vanno semplicemente poggiate sul terreno, in prossimità delle piante che vogliamo irrigare; il fieno intorno contribuisce a mantenere l’umidità della terra.

Il calore del sole riscalda l’acqua contenuta nella bottiglia. Questa evapora ma, a causa della bottiglia più grande, non può fare altro che gocciolare nel terreno, irrigandolo.

Perciò la dispersione dell’umidità nell’aria è praticamente nulla e, cosa da non sottovalutare, le piante si nutriranno di acqua distillata.