Non avete il giardino ma volete comunque provare l’ebbrezza di mangiare prodotti coltivati da voi? Sappiate che molte piante si adattano bene alla vita in appartamento o su terrazzi e balconi; alcune anzi possono addirittura beneficiare dell’ambiente più pulito e dell’assenza di parassiti che invece abbondano in campagna. Di seguito ne abbiamo raccolte 8 molto comuni, e vi sveliamo anche dei trucchi per coltivarle al meglio.

Piselli e fagioli

Piselli e fagioli sono un cibo ricco di proteine, vitamine e minerali. Hanno bisogno di molta luce per crescere e di un sostegno per l’arrampicata. D’altro canto, forniscono un raccolto abbondante anche su piccole aree.

I funghi, che in realtà non sarebbero delle piante ma che inseriamo nell’elenco per analogia, sono perfetti per i principianti: hanno bisogno di poca luce e temperature tra i quindici e i venti gradi. Sostanzialmente dovrete solo annaffiare la terra una volta al giorno e su internet si trovano kit di avviamento alla coltivazione che vi forniranno tutto il necessario.

Cetrioli e zucchine

Cetrioli e zucchine hanno bisogno di spazio per crescere in larghezza ma in compenso sono bellissime piante ornamentali. Non amano l’esposizione diretta alla pioggia e soffrono il freddo. L’ideale quindi è posizionarli in un luogo riparato ma con ampie vetrate perché giovino dei raggi del sole.

Pomodori

Come le zucchine, i pomodori non amano la pioggia e il freddo e necessitano di tanta luce solare. Anche per loro è indicato un posto accanto alla finestra (chiusa). Dal momento che non ci sono insetti in casa, ricordatevi di agitare la pianta di tanto in tanto per facilitare la fecondazione.

Cipolline

Quasi tutte le piante da porro possono essere coltivate sul davanzale di una finestra. Per le cipolline basta mettere la radice in un bicchiere con dell’acqua e cambiare l’acqua giornalmente.

Aglio e cipolle

Aglio e cipolle vanno invece coltivate in una bottiglia di plastica piena di terra. Dovrete avere cura di tenere il terreno umido ma privo di ristagni e ritagliare uno spazio esterno per le piante germogliate.

Insalata

Per tanti tipi di lattuga basta mettere il gambo dentro un bicchiere d’acqua. Crescendo molto, avrete bisogno di tanti bicchieri. Una volta formatesi le radici, potrete piantarli in terra.

Zenzero

La radice di zenzero ha bisogno di stare in una ciotola di acqua tiepida per una notte. Il giorno seguente, piantatela in terra e inumidite il terreno con acqua calda. Dopo alcune settimane, inizierà a germogliare. Verso l’ottavo mese le foglie diventeranno gialle e sarà il momento di raccoglierle.