Nel nostro paese una persona su due è costretto a portare gli occhiali da vista. Questi accessori, protagonisti della moda, sono facili da usare e non sembrano essere particolarmente pericolosi per la salute di chi li indossa.

Peccato che, attraverso gli occhiali sporchi, si possono contrarre fastidiosi irritazioni oculari. Quindi, è consigliabile lavarli e farlo anche bene. Cosa utilizzate per pulirli? Ogni quanto è consigliabile farlo? Scopriamo perché è necessario pulirli e cosa utilizzare per igienizzarli al meglio.

Pulizia quotidiana

Il primo consiglio da seguire è quello di lavare i propri occhiali quotidianamente. Magari la sera prima di andare a dormire, in questo modo saranno perfettamente puliti per un nuovo giorno. Ricordatevi di non lavare solo le lenti. I batteri e lo sporco si accumulano ovunque. Quindi, è bene pulire con attenzione anche le stanghette e il nasello. Quest’ultimo è forse il posto in cui si accumula di più il deposito di sporco, soprattutto se si utilizza del trucco per il viso.

Come lavare gli occhiali

Per lavarli bene è consigliabile utilizzare dell’acqua tiepida, per inumidire le lenti, e del normale detergente con un PH neutro. Ricordatevi di non sciacquarli con acqua ne troppo fredda ne troppo calda, perché gli sbalzi di temperatura potrebbero danneggiare le lenti antiriflesso. Per asciugare le lenti e la montatura è meglio utilizzare un panno morbido in cotone. A differenza della carta non rimarranno residui di nessun genere sugli occhiali.

Perché lavare gli occhiali

Uno dei modi per scongiurare delle fastidiose infezioni oculari è anche quello di lavare giornalmente i propri occhiali. Infatti, essendo posizionati a pochi centimetri dagli occhi, gli eventuali microorganismi presenti sulle lenti potrebbero venire in contatto con la cornea, causando un disturbo molto fastidioso.

Lavare occhiali