punti neri sono causati da una produzione abbondante di sebo dalle ghiandole sebacee. Si formano frequentemente quando la pelle non viene lavata in modo corretto e quindi le cellule morte della pelle si accumulano. Quando il sebo si espone all’aria, diventa nero. I punti neri sul naso sono i più difficili da eliminare, data la forma del naso stesso.

Prima di eliminare un punto nero dal naso, devi lavare la faccia in modo corretto, per rimuovere le cellule morte. Se i punti neri sono un problema frequente, usa un sapone per l’acne: il suo acido salicilico e il perossido di benzoile aiuteranno a sconfiggere l’accumulo di grasso.

Dopo aver lavato la faccia, giunge il momento dell’esfoliazione. Puoi usare uno scrub leggero, o uno speciale che sia fatto apposta per l’acne. Strofina delicatamente lo scrub sulla faccia, includendo le aree con i punti neri, per circa un minuto e sciacqua. Effettuando questa operazione due o tre volte alla settimana, le cellule morte verranno eliminate.

Il passo finale della pulizia della faccia consiste nella vaporizzazione delle aree colpite dai punti neri. E’ possibile effettuare ciò bollendo dell’acqua e posizionando la testa a circa 15 centimetri dalla pentola per qualche minuto. Il vapore farà sì che i punti neri si espongano più in superficie per rendere più semplice la loro estrazione.

Eliminare i punti neri

Per effettuare l’ultima operazione non è necessario molto sforzo, visto che dopo la fase di pulizia, i punti neri saranno già bene in vista per essere eliminati. Applica una leggera pressione sulla pelle, senza esagerare visto che usare una forza eccessiva può dar luogo ad una infiammazione (con conseguente cicatrice).
Puoi provare usando una maschera facciale contro l’acne, acquistabile nelle farmacie o nei supermercati.